Se sei arrivato a questa pagina probabilmente è perché hai letto il Qr-Code di Kou.

E questo significa che sei una persona in cerca di qualcosa da condividere.

La condivisione è il motore di tutto.

Kou è un luogo fisico in cui si incontrano differenti personalità creative unite in una collaborazione temporanea finalizzata alla realizzazione di un progetto comune.

Ma è anche un luogo mentale, ovvero l’insieme delle aspirazioni e delle necessità di chi si trova a cercare all’esterno un arricchimento del proprio pensiero e si avvicina a delle modalità di relazione che implicano l’apertura all’altro.

Chi si avvicina a Kou, infatti, vuole partecipare a qualche cosa, comunicare la propria creatività e nello stesso tempo conoscere quella degli altri, in uno scambio che ha come risultato un prodotto inedito, dalla paternità multipla, ma non il sacrificio dell’identità del singolo,  che da questo contesto viene paradossalmente salvaguardato e valorizzato.

Si condivide quindi un percorso ed un obiettivo e si mettono a disposizione di una comunità temporanea le proprie capacità, che trovano magari anche un utilizzo non convenzionale ma comunque utile al raggiungimento del risultato.

Il risultato dei progetti che nascono in Kou è un nuovo concetto di identità visiva che si propone di mutare la crescita culturale del paese.

Si vuole cioè proporre un metodo talmente banale da risultare semplice, ma nello stesso tempo efficace e risolutivo tanto da diventare un traino per la diffusione di un messaggio artistico ed insieme sociale: la condivisione della creatività e delle capacità può migliorare il mondo.